Water jetpack: ecco i luoghi dove praticarlo in Italia

di Gtuzzi Commenta

Waterjetpack

Il water jetpack è una simpatica attrezzatura che si utilizza in spiaggia. La sua invenzione risale ai primi anni di questo secolo, ma l’uso in Europa, e anche in Italia, risale agli ultimi anni e solo ora sta diventando una vera e propria moda, dilagante su tutte le spiagge della penisola.

Cos’è il water jetpack

Il water jetpack è uno speciale zaino che consente di librarsi sull’acqua. In un modo che ricorda molto i jetpack degli astronauti, questa attrezzatura consente di sfruttare l’acqua come forza propulsiva: si preleva l’acqua dal mare, lo zaino provvede a gettarla verso il basso pressurizzandola. Il risultato è facile da prevedere: ci si può librare in aria per diversi metri. L’uso in acque sufficientemente profonde consente di non farsi male, perché anche cadendo si atterra “sul morbido”. Per poter sfruttare al meglio un water jetpack è però importante imparare bene le tecniche, perché cadere sull’acqua da altezze elevate può risultare comunque particolarmente doloroso.

Dove si pratica in Italia

Il water jetpack è arrivato in Italia da pochi anni; nonostante questo sono già numerosi i centri che permettono di praticare questo piacevole sport. In tutte le regioni, dove sia disponibile un’ampia spiaggia e uno specchio d’acqua sufficientemente grande è oggi possibile praticare il water jetpack, approfittando anche di istruttori in grado di insegnare le tecniche principali da sfruttare per utilizzare l’attrezzatura al meglio. Non serve infatti conoscere a fondo la fisica per imparare ad utilizzare il water jetpack, anche se è decisamente importante fare un poco di attenzione. Il costo è abbastanza modico, ma chiaramente varia da spiaggia a spiaggia, con dei picchi nei prezzi che si verificano soprattutto durante i mesi estivi.

L’attrezzatura

Per utilizzare un water jetpack non è necessario acquistarlo, perché è possibile affittarlo anche solo per un’ora, in modo da provare l’ebrezza del volo sull’acqua. Per potersi divertire non è necessario altro, perché si può utilizzare con l’abbigliamento da mare o da spiaggia. Chiaramente molto dipende dalla stagione dell’anno. Infatti per utilizzare il water jetpack bisogna poter essere attrezzati per immergersi in acqua. In estate può bastare un costume da bagno, mentre negli altri mesi dell’anno può essere comodo avere una muta, soprattutto durante l’inverno. Chi non ha mai provato dovrebbe quindi attendere i mesi più caldi, in modo da non essere costretti all’acquisto di una muta stagna, solo per il desiderio di provare questo tipo di attrezzatura in pieno inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>